Il mio biglietto da visita

mercoledì 7 marzo 2012

Nuovi fiori con la bellissima Big Shot

Eh beh, prima vi siete dovuti sorbire i fiori fatti con i dischetti struccanti, ora è la volta di quelli fatti con la Big Shot; che volete? La creatività è anche questa, quando prende prende ^_^
Ecco le altro prove ^_^



11 commenti:

  1. stai attenta che la big shot crea dipendenza! :D
    baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo devo dire cosa sto facendo in questo momento? hi hi hi.

      Elimina
  2. Ciao Lory!!!!! I tuoi fiori sono sempre bellissimi anche con la big, ma ci credi che ancora non sono riuscita a provare quelli con i dischetti!??? Prima o poi ce la farò ....
    Abbracci Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary ^_^
      Dai dai, prova, che è sfizioso ^_^

      Elimina
  3. ciao! per favore posso sapere con quale fustella hai fatto o fiori!
    grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fare le rose ho usato la fustella con i cerchi ^_^

      Elimina
  4. Ciao Loredana,
    ti confesso che il tuo commento mi ha davvero sconcertato. Guarda che sei completamente, ma completamente fuori strada!! Mi spieghi per quale ragione io dovrei avercela con i cittadini romani?? Siete voi che fate le leggi? E’ normale che quando dico “Roma” non intendo la realtà geografica o le persone che ci vivono, ma la classe dirigente che governa la nostra Nazione. Va da sé che se viene fatta una legge del cavolo come questa, ne facciamo le spese tutti in Italia, da Aosta a Reggio Calabria, Romani inclusi. Siamo tutti delle vittime, tutti sullo stesso piano.
    Se poi lo vuoi proprio sapere, ho sempre amato molto Roma perché la trovo incantevole. Inoltre, ci abitano pure alcuni miei parenti ed una delle mie più care amiche…motivo in più per non avere nulla né contro la città che contro i suoi abitanti, non ti pare?

    Ti sei fatta un’idea completamente sbagliata di me. Non sono una che si ritiene superiore e si dà le arie…Pensa che le persone che mi conoscono bene mi rimproverano sempre del contrario, cioè mi dicono che dovrei essere meno umile …Ma non divaghiamo. Può capitare di fraintendere delle parole e anche di farsi un’idea sbagliata di qualcuno: credo sia successo a tutti almeno una volta nella vita. Quello che non mi piaciuto però è il modo con cui sei intervenuta nel mio blog: invece di “aggredirmi”, avresti potuto chiedermi delle spiegazioni, così ti avrei chiarito subito il mio pensiero, con calma.
    In tutta coscienza, non merito le cose che mi hai detto, e spero che tu, almeno adesso, possa rendertene conto.
    Ad ogni modo, se non vuoi più avere niente a che fare con me e col mio blog sei liberissima di farlo. Io ti ho spiegato con la massima onestà quello che penso, a costo di dilungarmi troppo ( e chiedo scusa anche a chi accidentalmente leggerà se sono stata troppo prolissa).
    Se vuoi, sai dove trovarmi.
    In ogni caso ti saluto.
    Irene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma vedi, io non mi sono stranita per quello che hai scritto, ma per come lo hai scritto. Dire "a Roma non hanno niente di meglio da fare" non è carino proprio per niente, poi se tu usi questi modi per parlare di certe persone ... beh, io mi farei un'esame di coscienza.
      Buon proseguimento.

      Elimina
  5. Come ti ho già detto, dire "a Roma non hanno niente di meglio da fare" significa " i nostri politici (che hanno sede a Roma, ma questo non è certo colpa degli abitanti) non hanno niente di meglio da fare". Il mio non era un insulto, ma solo una figura retorica. Considera poi, che oltre a te, ho moltissimi lettori di Roma...pensa che polverone avrei sollevato se mi fossi messa, per assurdo, ad insultare i Romani!
    E' evidente che non riusciamo proprio a capirci.Penso che anche tu dovresti riflettere sulla tua reazione, alla luce di quanto ti ho detto, e capire che se una persona ha uno stile di scrittura diverso dal tuo non vuol dire che sia cattiva o superba.
    Buon proseguimento anche a te.

    RispondiElimina
  6. Ma guarda che ho capito benissimo com'è la situazione, ma tu prova a pensare che se ho reagito così è perchè sono stanca, ma veramente stanca di sentir parlare sempre così di Roma. E' un continuo, per ogni singola azione che fa anche il peggior cane di questo mondo, si mette sempre in mezzo Roma, come se tutto il male venisse da qui. Si tende sempre a generalizzare e non va per niente bene. Se questo è il tuo stile di scrittura, ti dico sinceramente che non mi piace, ma per me la storia finisce qui. Preferirei non andare oltre. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso anch'io che siamo veramente troppo diverse, e che sia meglio andare ognuna per la sua strada.
      Addio Loredana

      Elimina

Feeds